Amministrazione finanziaria: il crollo del sistema nel 2012 ha ridotto la lotta all’evasione fiscale

Il collasso del sistema informativo dell’Amministrazione fiscale di un anno fa ha avuto un impatto tangibile sulle ispezioni fiscali e sulle entrate derivanti, scriveva Pravda venerdì 8 marzo con richiamo in prima pagina. Secondo una stima dell’Amministrazione finanziaria, gli uffici delle imposte hanno portato a termine nel 2012 un totale di 16.053 controlli, il numero più basso negli ultimi sette anni (solo l’anno prima sono state effettuate 22.651 ispezioni). E i fondi recuperati dall’evasione fiscale grazie ai controlli si sono decisamente ridotti. In  totale 525 milioni di euro sono stati recuperati nel 2012, contro i 707 del 2011.

Il malfunzionamento del sistema di informazione ha costretto gli ispettori fiscali a utilizzare i dati presenti negli archivi fiscali, e avevano un limitatissimo accesso a informazioni recenti presenti nei server dell’autorità statale, per cui l’efficienza dei controlli è diminuita da quasi il 50% nel 2011 al 44% nel 2012.

L’analista della banca CSOB Marek Gabris, ha scritto Pravda, gli evasori fiscali avrebbero in effetti potuto avere un beneficio dal caos fiscale di un anno fa. La situazione era caotica, e gli uffici fiscali erano concentrati in particolare sulle questioni tecniche operative comuni di tutti i giorni, mentre le ispezioni hanno subito un rallentamento. In più, secondo Gabris, chi è incline alle frodi fiscali potrebbe aver anche cogliere un ulteriore incentivo ad evadere.

(Fonte Pravda)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google