Terchova festeggia i 300 anni dalla morte di Janosik, il brigante romantico

Stanno per iniziare i festeggiamenti nel villaggio di Terchova (regione di Zilina) per celebrare i 300 anni dalla morte di Juraj Janosik, il leggendario brigante popolare slovacco, che nel villaggio nacque nel 1688. Questo week-end, il 16 e 17 marzo, si terrà nell’area dell’Hotel Gold a Terchova l’evento ‘Smrt Janosikova’ (morte di Janosik), che allude a un celebre poema epico scritto da Jan Botto nel 1862. Una mostra del Považské múzeum, una fiera di artigianato popolare, programmi folcloristici, laboratori per bambini, teatro, film e degustazioni di specialità alimentari saranno parte del programma.

Una targa commemorativa sarà installata presso la casa natale di Janosik, eroe o bandito a seconda dei punti di vista. Nel programma anche rievocazioni storiche legate alla vita e morte di Janosik, con uno speciale incontro per i visitatori con l’amata del brigante – Anicka, e una prova di coraggio di chi vorrà provare come ci si sente ad essere appesi a una forca. Janosik fu giustiziato, e il 17 marzo 1713 fu appeso fino a morte avvenuta a un grande uncino che gli attraversava la cassa toracica.

La ragione per cui Juraj Janosik ha destato e desta tutt’ora tanto interesse nella gente non è tanto capire se fosse davvero un ladro oppure un eroe, ma riconoscere che la sua figura è circondata dal mistero, motivo per cui è diventato il personaggio centrale di tante storie popolari.

Juraj Janosik era un fuorilegge , famoso nell’epoca romantica come il Robin Hood slovacco, che insieme alla sua banda diede del filo da torcere alle autorità del tempo (ungheresi), prima di essere finalmente arrestato e poi giustiziato nel 1713 a 25 anni. La leggenda ha tramandato la sua abitudine di rubare ai nobili per dare il bottino ai poveri. Una caratteristica inusuale per i tempi era che – come lo stesso Janosik si vantava – i suoi non hanno mai ucciso nessuno.

Vedere anche questo articolo per saperne di più del brigante gentiluomo. Altre info: www.terchova.sk.

(La Redazione)

Nella foto sopra: l’attore Palo Bielik in due diverse interpretazioni di Juraj Janosik

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.