Sondaggio: il cartellino del prezzo è la prima considerazione dei consumatori nell’acquisto di cibo

Solo una persona su cinque legge le etichette sui prodotti alimentari acquistati nei negozi, dice il rapporto di un sondaggio effettuato dall’Associazione salute e nutrimento reso noto questa settimana. Chi legge le etichette, poi, sono spesso persone con formazione universitaria di età compresa tra 45 e 54 anni. Ma il 40% degli slovacchi non presta alcuna attenzione alle etichette degli alimentari – comportamento tipico in particolare di disoccupati, pensionati e studenti.

Le donne, comunque, sono generalmente più interessate degli uomini, ma l’elemento che coglie maggiormente l’attenzione del consumatore è il prezzo, senza considerare, spiega il rapporto, che un prodotto con prezzo più basso contiene spesso quantità inferiori delle sostanze di base che in realtà spingono il cliente a comprare il cibo. Il che vale soprattutto per prodotti quali, ad esempio, salsicce e succhi di frutta.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.