Il piano: rapire il figlio all’amico di famiglia. Arrestato dall’Agenzia Anticrimine

L’Agenzia Nazionale Anticrimine slovacca ha impedito la scorsa settimana il rapimento di un bambino di sette anni. L’azione era stata progettata da un 41enne, identificato come Pavol O., che era stretto amico della famiglia del ragazzino e che aveva intenzione di chiedere 100.000 euro per il riscatto. Il padre del bambino scampato al rapimento è un imprenditore della regione di Bratislava.

L’autore del crimine, che è ora accusato di sequestro di persona ed estorsione, è stato preso nella fase preparatoria mentre con un complice avrebbe pianificato la preparazione dell’operazione con automobili, walkie-talkie, jammers, armi e telefoni cellulari. L’idea era di appiccare il fuoco alla società dell’imprenditore, che si trova vicino all’abitazione, in modo da attirare fuori casa entrambi i genitori, e poi prendere il bambino e portarlo fuori confine, in Ungheria.

Pavol O. rischia ora 20 anni di carcere, ed è anche accusato di una frode – che non c’entra con il sequestro – che gli ha fruttato la somma di 250 mila euro, distolta da un ente di beneficenza.

L’Agenzia Nazionale Anticrimine è nata tre mesi fa dalla fusione di due corpi investigativi specializzati nella criminalità organizzata e corruzione, e risponde al Ministero dell’Interno.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google