Contraffazione: dogane slovacche più incisive nella lotta contro i falsi nel 2012

Gli uffici doganali slovacchi hanno sequestrato più di 310.000 articoli definiti come beni contraffatti nel 2012, un numero in aumento di circa il 20% rispetto all’anno prima. Lo ha detto il direttore generale del Dipartimento dogane della Direzione Finanziaria Daniel Cech, sottolineando che la crescita così cospicua di rinvenimenti è principalmente dovuta al fatto che gli uffici doganali hanno incrementato di molto i controlli e l’attenzione in questo campo. I beni sequestrati nel 2012 hanno un valore complessivo di 11,5 milioni di euro, una buona parte dei quali sono stati scoperti in un centro di distribuzione in località Dunajska Streda, nella regione di Trnava, che sembra essere il maggior centro di smistamento sul mercato slovacco dei falsi, provenienti in gran parte da Cina e Turchia.

Tra i prodotti che sono imitati più frequentemente vi sono capi di abbigliamento, giocattoli, beni di consumo, alcoolici e farmaci. Tra i marchi più contraffatti vi sono Tommy Hilfiger, Luis Vuitton, Burberry, Adidas e Salomon. Tra le curiosità si possono catalogare ben 3.580 motoseghe marchiate Husquarna e 32.200 binocoli. Sono state requisite anche 13 milioni di sigarette, molte vendute come Marlboro, e 38.000 confezioni di medicinali, tra i quali dominano Viagra e Ibuprofene. Quanto ai farmaci, l’autorità doganale ha informato che potrebbero anche comportare pericoli per la salute in quanto alcuni di essi non contengono gli ingredienti chiave, e altri ne il triplo della quantità indicata in etichetta.

(Fonte Tasr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.