Il “Made in Marche” a Budapest

Eva Kottrova, curatrice e conduttrice di rubriche dedicate all’enogastronomia e all’agroalimentare di qualità su testate e network ungheresi e slovacchi, promuove il prodotto marchigiano a Budapest con un ciclo di lezioni a  tema “La cultura italiana dell’eccellenza nelle produzioni di nicchia” e presentazioni di prodotti territoriali di livello nei templi dell’enogastronomia magiara. Le sue rubriche di enogastronomia sulla condivisione dei saperi e dei sapori nella multiculturalità, tradotte in due lingue sul network ungaro-slovacco netBaratno, trattano l’espressione più elevata delle produzioni di nicchia marchigiane, e le sistematiche presentazioni dei prodotti ai responsabili acquisti di gamma elevata fanno conoscere le realtà della Regione Marche in un posizionamento verticistico di mercato. Ristoranti stellati, hotel internazionali, compagnie di navigazione, circoli esclusivi concorrono alla composizione del target individuato per la presentazione del “Made in Marche”.

Apprezzamento è stato espresso dalle istituzioni locali, dagli operatori di settore, dagli editori che pubblicano le sue rubriche sulla stampa estera e soprattutto dai potenziali compratori che stanno poco a poco appassionandosi ad alcuni prodotti marchigiani assolutamente compatibili con i gusti dei popoli che si affacciano sulle sponde del Danubio. Raramente capita di entusiasmare il la ristorazione e l’enogastronomia mitteleuropea, in virtù delle reminiscenze dei passati fasti asburgici, ma la sommelier Eva Kottrova è riuscita nell’intento di far apprezzare le scelte ponderate di una sua personalissima selezione del prodotto marchigiano di nicchia abbinandolo ai sapori graditi dagli ungheresi e dagli slovacchi.

Ospite delle primarie accademie e istituzioni magiare di enogastronomia di Budapest, ha illustrato la filosofia d’impresa e la capacità di produrre esclusività nel tessuto imprenditoriale italiano da parte di alcune aziende vocate alla percezione della qualità declinata in tutti i suoi aspetti nell’attuale scenario competitivo della globalizzazione dei mercati.

Follow up in Budapest, per una tappa ulteriore dopo lo start up iniziale dello scorso anno, del progetto di marketing simbiotico che la bella sommelier-opinionista sta proponendo al settore horeca delle città cosmopolite e delle megalopoli con la crescita economica più accentuata, oltre promuovere il concept del sistema Italia nel fare impresa e tutelarne i relativi presidi.

(Fonte bargain office)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google