Il campione Peter Stastny possibile candidato alla corsa delle presidenziali 2014

A un anno dall’appuntamento elettorale per la Presidenza della Repubblica Slovacca un nuovo attore potrebbe entrare in corsa. Si tratta del campione Peter Stastny, star dell’hockey su ghiaccio che ha giocato a lungo in Canada e Stati Uniti, e che in politica è impegnato quale Europarlamentare dei Popolari (per SDKU-DS) dal 2004. Stastny ha ammesso ieri ai media che sta considerando la sua eventuale candidatura alle presidenziali del 2014. Già recentemente media e analisti politici hanno iniziato a speculare sulla sua candidatura, ed è apparsa nel frattempo una pagina Facebook a sostegno dell’idea, ove è scritto che Stastny ha tutti gli attributi necessari per un Presidente slovacco, e nessuno dovrà temere di vergognarsi di lui, sia in patria che all’estero.

Stastny, 57 anni, conosciuto professionalmente come “Peter the Great” quando mieteva successi nell’americana NHL segnando negli anni ’80 una serie di record – alcuni dei quali ancora imbattuti – ha ottenuto anche la cittadinanza canadese dopo la sua fuoriuscita dalla Cecoslovacchia. Appartiene ad una famiglia di hockeysti che ha dato onori al Paese, con due fratelli in nazionale (Anton e Marian) e un altro, il più vecchio Vladimir, che è stato l’unico coach fino al 2012 a conquistare tutte e tre le medaglie per la Slovacchia ai Campionati del Mondo (la quarta medaglia è arrivata lo scorso anno). Inoltre, ha due figli anch’essi giocatori nella NHL, entrambi nati in Canada e con la doppia cittadinanza americana e canadese. La famiglia è internazionalmente riconosciuta per essere l’unica ad avere avuto membri che hanno giocato con quattro diverse maglie nazionali (Cecoslovacchia, Canada, Slovacchia e Usa), le prime tre indossate anche dallo stesso Peter.

Ad oggi si sono buttati nella mischia per la carica di Presidente sono già altri due candidati: l’ex Primo Ministro Jan Carnogursky, fondatore di KDH dopo la caduta del muro ma poi distanziatosi, e il milionario e fondatore dell’ong Dobry Anjel (Angelo Buono) Andrej Kiska.

Mentre voci di corridoio del maggioritario Smer-SD lascerebbero intendere che l’attuale Ministro degli Esteri Miroslav Lajcak avrebbe buone possibilità di divenire il candidato ufficiale del partito, il che però non verrà annunciato se non a fine anno, l’opposizione non ha per il momento trovato accordi per un possibile candidato comune. Non pochi sperano nel rientro in campo dell’ex Premier Iveta Radicova, che ha sempre smentito l’ipotesi da quando ha lasciato la politica un anno fa, ma che avrebbe il sostegno di molta parte dell’opinione pubblica. All’interno del maggior partito di opposizione KDH, intanto, se la direzione del partito vorrebbe sostenere una candidatura di Pavol Hrusovsky, ex capo del Parlamento e attuale capogruppo KDH, il consiglio regionale del partito a Bratislava sarebbe dell’idea di proporre il deputato Radoslav Prochazka, che non è esattamente un cristiano-democratico ortodosso. Negli ultimi tempi Prochazka si è un po’ allontanato dal contesto del partito, lanciando una piattaforma politica per il futuro, chiamata Alfa, che la dirigenza di KDH non ha mai approvato ufficialmente.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google