Congresso cirillo-metodiano in Vaticano a fine mese

Nell’ambito del Pellegrinaggio nazionale slovacco a Roma, previsto per i giorni 26-28 febbraio, in occasione dell’Anno giubilare cirillo-metodiano (863-2013), si svolge nella capitale italiana il congresso internazionale “SS. Cirillo e Metodio fra i popoli slavi: 1150 anni dall’inizio della missione”, che sarà distribuito su due giornate e due ubicazioni: il 25 febbraio al Pontificio Istituto Orientale e il 26 febbraio alla Pontificia Università Gregoriana. La celebrazione dell’evento nei due contesti accademici – sottolinea l’organizzazione – rappresenta un’esortazione di grande attualità per l’evangelizzazione attraverso l’azione ecumenica dell’unità della Chiesa nell’Anno della Fede 2013, ricordando la missione dei due santi slavi come azione significativa di un particolare profetismo ecumenico.

I co-patroni d’Europa Costantino-Cirillo e Metodio, riconosciuti quale ponte tra il mondo bizantino e quello slavo, e la loro opera di diffusione della fede attraverso la lingua paleoslava, sono segni identificativi del superamento di quei confini geografici e culturali nel processo di costruzione dell’identità del cristiano. Queste, anche, le tematiche riprese e sviluppate dai relatori che interverranno nelle due giornate, analizzando i contesti più diversi: storico, politico, ecclesiologico, liturgico, ecumenico nel più ampio rispetto della continuità della tradizione.

A ideare l’evento sono stati il card. Jozef Tomko, prefetto emerito della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, e mons. Cyril Vasil, segretario della Congregazione per le Chiese Orientali, assistiti da un comitato di professori e collaboratori slovacchi per la preparazione scientifica.

Al congresso è prevista la partecipazione delle maggiori figure della Conferenza episcopale slovacca (KBS) guidate dall’Arcivescovo di Bratislava Stanislav Zvolensky, e di autorevoli personalità della Santa Sede quali mons. Rino Fisichella, capo del Pontificio Consiglio per l’Evangelizzazione e il card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura. Insieme a loro, eminenti prelati del mondo slavo, tra i quali i vescovi di Praga card. Dominik Duka e di Cracovia mons. Stanislaw Dziwisz, lo sloveno card. Frac Rodé, il croato card. Josip Bozanic, il vescovo greco-cattolico di Sofia Christo Proykov e altri.

Maggiori informazioni sono ottenibili sul sito del Pontificio collegio slovacco dei SS. Cirillo e Metodio a Roma: http://kolegiumrim.kbs.sk/congresso.php, ove è scaricabile anche il programma completo delle due giornate.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google