Museo del comunismo, apertura ufficiale il 25 marzo 2013

Dopo un periodo di funzionamento sperimentale, il Museo dei crimini e delle vittime del comunismo sarà ufficialmente inaugurato il 25 marzo, il giorno in cui in Slovacchia si commemorerà il 25° anniversario della manifestazione delle candele. Frantisek Neupauer, capo dell’associazione Eroi invisibili (Nenápadní hrdinovia), ha detto che il museo è in fase di rodaggio da novembre 2012 ed è ancora alla ricerca di sostenitori che possano permettere di assumere almeno un dipendente a tempo pieno. Per il momento, il museo «esiste grazie al lavoro dei volontari», ha detto Neupauer. Il museo, che si trova in Namestie Slobody (Piazza della Libertà), è attualmente aperto solo il giovedì tra le 09:00 e le 15:00.

Vorremmo che il nostro museo dia la possibilità ai giovani di incontrare gli ex prigionieri politici, e siamo interessati a registrare il punto di vista di chi ha vissuto al tempo della repressione, ha detto Neupauer, spiegando che l’obiettivo è di far sì che queste storie siano ascoltate. Già oggi sono state raccolte 80 storie di altrettanti “eroi silenziosi”, da parte di 200 giovani.

La Dimostrazione delle candele, che si tenne su Hviezdoslavovo Namestie a Bratislava nel 1988, fu organizzata dalla Chiesa cattolica a sostegno di una maggiore libertà religiosa e dei diritti umani. L’evento, che fu interrotto dalla polizia con cannoni ad acqua, è considerato da molti storici come la scintilla d’avvio delle proteste che poi portarono alla caduta del regime.

(La redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google