Il Primo Ministro slovacco a favore di un accordo sul prossimo bilancio UE

La posizione del Primo Ministro slovacco Robert Fico al vertice dei leader europei a Bruxelles previsto per oggi sarà di cercare di favorire un accordo per arrivare ad approvare il bilancio UE per il periodo 2014-2020. Al momento, la proposta sul tavolo prevede una spesa di 971,9 miliardi di euro, circa 20 miliardi in meno rispetto al precedente periodo 2007-2013. I paesi come la Slovacchia, che sono beneficiari netti dei fondi provenienti dal bilancio comune, promuovono un mantenimento o possibilmente un aumento del bilancio, in particolare per quanto attiene ai fondi di coesione (che hanno l’intento di ridurre le differenze economiche e sociali nei diversi stati membri) i paesi più ricchi, che sono contribuenti netti, chiedono invece ulteriori tagli alla spesa, fino a 20 miliardi. Fico ha informato la Commissione parlamentare Affari europei martedì che la politica della Slovacchia rimane immutata nel chiedere a Bruxelles di non toccare i fondi di coesione e quelli per la Politica agricola comune. Il Premier si è detto comunque pronto a riconoscere il desiderio comune di ridurre i costi di amministrazione dell’Unione Europea.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.