Investimenti: modifica legge sulle sovvenzioni passa in seconda lettura in Parlamento

Il Parlamento slovacco ha inviato in seconda lettura il progetto di modifica della legge sugli aiuti agli investimenti, secondo il quale gli investitori slovacchi e stranieri che già hanno una attività nel Paese dovranno, nel presentare una domanda di sussidi governativi,  necessariamente garantire la creazione di un certo numero di nuovi posti di lavoro. Con le nuove regole previste dall’emendamento, una volta approvate, gli investitori che intendono soltanto mantenere i posti di lavoro già esistenti non potranno ottenere incentivi statali. È questo il caso, per esempio, di grosse imprese quali Mondi SCP e Samsung, che hanno recentemente ottenuto aiuti senza creare nuova occupazione, ma piuttosto minacciando di licenziare centinaia di dipendenti se non avessero ottenuto i sussidi.

«L’incremento netto dei posti di lavoro non può essere inferiore al 15% dei nuovi posti di lavoro, in media, nel corso degli ultimi dodici mesi, ma non può comunque essere inferiore a 40 dipendenti», recita il testo della modifica alla legge. Inoltre, agli investitori già stabiliti in Slovacchia si richiede anche di espandere la produzione di almeno il 15% rispetto alla media degli ultimi tre esercizi fiscali.

(La Redazione, Fonte Sario)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google