Pianeta Košice: parte nel weekend la stagione della Capitale Europea della Cultura 2013

Inizia questo weekend l’anno internazionale di Košice – Capitale Europea della Cultura 2013, che porterà all’attenzione dei visitatori slovacchi e stranieri un totale di quasi 300 eventi in 70 diversi spazi all’interno della città e nei dintorni, che vedranno impegnati circa 1.000 artisti nel corso di tutto il 2013. La cerimonia ufficiale di apertura, tra sabato 19 e domenica 20 gennaio, vedrà una serie multiforme di eventi un po’ per tutte le tipologie di pubblico.

Nel fine settimana arriverà in città una cascata pulsante di cultura e arte (temi prioritari per la futura visione cittadina), uno sciame di manifestazioni multi-genere che insieme creeranno un clima da immaginario Pianeta Košice, riprendendo i fatti salienti della ricca storia della città e della regione e proiettandosi verso l’avvenire con una leggera carica di ingenuità e umorismo insieme. La visione di Košice come moderna città del futuro è sottolineata a livello internazionale con eventi ai quali partecipano artisti stranieri e installazioni artistiche.

Il programma della maratona di due giorni si concluderà con l’apertura ufficiale di Košice – Capitale Europea della Cultura 2013 presso il Teatro di Stato, con forti presenze istituzionali, a partire da Commissione Europea (il Vice Presidente Maros Sefcovic e il Commissario per Istruzione, cultura, sport, media e gioventù Androulla Vassiliou), con diversi membri del governo slovacco e altre figure costituzionali, ambasciatori stranieri e altre figure note.

Il grande spettacolo della cerimonia di apertura si terrà domenica a partire dalle ore 18:00 nel palco su Hlavná ulica, mentre altri eventi sono tematicamente divisi in blocchi di programma (Colazione in città, Punti culturali internazionali, Design e Fashion Weekend, Collezione invernale della Facoltà delle Arti, SPOTs, Terra Incognita, Musica nella Città, Scena Teatro e Danza, K.A.I.R.. E poi, uno speciale programma di illuminazione celebrativo della Cattedrale di S. Elisabetta e altri programmi di accompagnamento. Uno degli eventi internazionali principali è il concerto del gruppo britannico Jamiroquai, domenica alle 20:30 alla Steel Arena, i cui biglietti sono tutt’ora in vendita a prezzi accessibili. Inoltre, saranno a Košice nel programma principale nomi noti a livello internazionale come il maestro di tamburi giapponese Ichitaro, gli artisti di strada e musicisti francesi Stroon, gli Under Kontrol di Marsiglia (l‘altra Capitale della Cultura 2013). Sarà una prémiere in città anche uno spettacolo di fuochi d’artificio (definito piro-musicale) che promette di essere lo stato dell’arte nella tecnologia pirotecnica, visto per la prima volta al festival dello scorso anno a Monaco. Secondo gli organizzatori il luogo migliore per godersi al meglio lo spettacolo è tra il palco principale su Hlavna ulica e l’Hotel Hilton.

Anche un pezzo d’Italia sarà parte della cerimonia di apertura di Košice 2013: è infatti in programma la composizione “Corali per la vecchia e nuova Europa” di Stefano Giannotti, che sarà interpretata alla presenza dell’autore in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e l’Ambasciata d’Italia. I temi trattati nel brano sono un invito all’Europa a riciclare materiali e a produrre beni ed energia pensando anche all’ambiente.

Per chi non potrà essere presente a Košice, è stato preparato un collegamento online che permetterà a migliaia di internauti di seguire gli eventi direttamente da casa, grazie alla Internet TV MeToo.sk, che offrirà un totale di 60 ore di trasmissione online. Da questo link si possono seguire i lavori di preparazione del grande palco a Kosice.

Grazie al progetto Capitale della Cultura, Košice è diventata, a parere del sindaco Richard Rasi, la città con lo sviluppo più dinamico in Slovacchia, soprattutto grazie ai 60 milioni di euro di fondi strutturali europei decisi dal governo un anno fa che hanno dato il via a una ventina di costruzioni e ristrutturazioni, tra le quali il restauro della Cattedrale e la messa in opera di un centro culturale polifunzionale nei locali della vecchia piscina coperta, edificio dall’architettura importante degli anni ’50 del secolo scorso, all’interno dei quali è stata anche creata la prima Kunsthalle slovacca, moderna sede espositiva per l’arte contemporanea e la sua documentazione. «Stiamo costruendo una moderna metropoli europea in cui non solo vale la pena vivere, lavorare e creare, ma è anche una valida destinazione per i turisti», ha detto Rasi.

La Capitale Europea della Cultura è una delle iniziative più conosciute in campo culturale dell’Unione Europea, che ha lo scopo di promuovere e celebrare la ricca diversità culturale dell’Europa e il suo patrimonio, nonché promuovere la comprensione reciproca e il dialogo interculturale. Il progetto è anche una occasione incredibile di sviluppo per le città scelte, che possono cambiare il proprio volto e promuovere il turismo, l’occupazione e la crescita.

Košice, storicamente una città ungherese, fu il primo Libero Comune dell’Ungheria, e fu sede di importanti movimenti politici quale seconda metropoli del Regno d’Ungheria. Sotto il dominio autro-ungarico la città aumentò fortemente la popolazione tedesca, ebraica e slovacca, e l’urbanistica dell’urbe testimonia quest’eredità.

Qui il programma del fine settimana: http://oc.kosice2013.sk/en/program e http://oc1.kosice2013.sk/en.

Maggiori informazioni sugli eventi a Košice: www.kosice2013.sk, facebook.com/kosice2013en.

Per chi vuole leggersi gli eventi sullo smartphone, esiste una App Košice 2013 per Android e per Apple.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google