Fondo Ambiente Italiano: via alle Primarie della Cultura, per una politica responsabile

Con il motto “Se non puoi scegliere il candidato, scegli le sue idee” è partita il 7 gennaio l’idea del FAI di mettere in campagna elettorale anche Giotto, Dante, Leonardo, Giuseppe Verdi e Federico Fellini. Fino al 28 gennaio 2013 sarà possibile per tutti i cittadini votare online quelle che ritengono siano le priorità da indicare al prossimo governo sui temi relativi alla cultura, al paesaggio e all’ambiente. L’iniziativa, ispirata al FAI dai giovani della Fondazione, vuole ridare la voce agli elettori per individuare idee e proposte concrete che i candidati delle prossime elezioni politiche possano fare proprie.

Con il voto volontario si potrà esprimere la propria preferenza per le priorità culturali fino a tre dei quindici temi proposti e che da sempre contraddistinguono l’attività della Fondazione nelle aree della cultura, paesaggio e ambiente. Al termine della consultazione, i cinque temi più votati saranno presentati a partiti politici e singoli candidati alle prossime elezioni politiche con l’obiettivo di essere fatti propri e portati avanti con un’attiva politica culturale.

La presidente del FAI Ilaria Borletti Buitoni (che si è candidata con Monti e si è dunque dimessa oggi dal Fondo-ndr) si è detta convinta che, se l’attuale legge elettorale non permette ai cittadini di scegliere i parlamentari, la gente comune avrà tuttavia con questa iniziativa la possibilità di indicare quelle che sono le urgenze degli elettori nel campo della cultura italiana, boccheggiante dopo decenni di indifferenza, e per rendere finalmente lo straordinario patrimonio storico artistico a paesaggistico del Belpaese una reale ricchezza che generi sviluppo.

Per il voto vedere sul sito FAI www.primariedellacultura.it.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.