Sme: la tv di Stato slovacca censura film documentari scomodi

La televisione pubblica RTVS ha deciso di non trasmettere due documentari per la cui produzione era stato deciso un sostegno finanziario dal precedente governo di Iveta Radicova (2010-2012), ha scritto la scorsa settimana Sme. I filmati “All’ombra di re Svatopluk” (V Tieni Krala Svatopluka) di Jakub Juleny e “Terra Promessa” (Zaslubena Zem, vystupovat) di Miro Jelok sono entrambi critici di alcuni alti rappresentanti del partito attualmente al potere Smer-SD e del Presidente Ivan Gasparovic.

Il primo film va a scavare sul significato della controversa statua del principe della Grande Moravia, che regnò nel IX secolo su un territorio che includeva pezzi di Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Austria, inaugurata al Castello di Bratislava con una pomposa cerimonia poco prima delle elezioni politiche nel 2010 dai tre maggiori capi istituzionali del Paese, Robert Fico, Pavol Paska e Ivan Gasparovic, gli stessi di oggi. Svatopluk, descritto da Smer (che ne finanziò in parte il costo) come “il re degli slovacchi”, e la cui statua fu considerata da Paska come un futuro luogo di pellegrinaggio per i patrioti nazionali, fino ad ora avrebbe più che altro attirato i sostenitori di estrema destra, scrive il giornale.

Il film di Jelok, invece, critica il Presidente Gasparovic per non aver mantenuto una promessa a un giovane immigrato russo in Slovacchia. Il produttore di entrambi i film ha apertamente denunciato la censura di RTVS, definendo uno scandalo il fatto che questo succeda 20 anni dopo la caduta del muro, due decenni da quando gli slovacchi hanno scelto consapevolmente la democrazia.

Secondo la Radiotelevisione della Slovacchia, i documentari saranno mandati in onda soltanto dopo che il regista avrà emendato dal cortometraggio quelli che dice essere “gravi errori” di contenuti e concettuali. Il direttore dell’emittente Vaclav Mika, nominato lo scorso anno da Smer, sostiene poi che le obiezioni al contenuto dei film non hanno niente a che fare con le eventuali critiche a rappresentanti politici.

Il critico cinematografico Martin Ciel, sostiene il quotidiano, ritiene il film su Svatopluk obiettivo e altamente professionale. Ha invece delle riserve sull’altro, che lui considera almeno in parte superficiale, ma pur sempre sopra lo standard medio di RTVS.

(Fonte Sme)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google