Analisti: l’inflazione destinata a calare nel 2013 in Slovacchia, ben sotto al 3%

Secondo gli analisti sentiti dall’agenzia Tasr, i prezzi al consumo in Slovacchia dovrebbero registrare un certo rallentamento nel 2013. Eva Sadovska di Postova Banka pensa che la crescita «potrebbe scendere al di sotto del 3% già all’inizio dell’anno in corso», dal 3,2% registrato nel dicembre 2012. Il dato medio per il 2013 potrebbe aggirarsi intorno al «2,8%, dato ben inferiore al 3,6% del 2012». La crescita dei prezzi, secondo lei, sarà inibita dal fatto che i consumatori sono ancora diffidenti, e inoltre sarà influenzata dal rallentamento della crescita economica e l’alto tasso di disoccupazione.

Lubomir Korsnak di UniCredit Bank Slovakia prevede un calo ancora maggiore, fino a stare «sotto al 2,5% annuo nel mese di gennaio 2013», citando al riguardo specialmente l’influenza del rallentamento dei prezzi energetici regolamentati e alla diminuzione dei prezzi dell’energia elettrica. L’inflazione poi, dice, «potrebbe restare a questi livelli per il resto dell’anno».

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.