Auto: produzione record in Slovacchia con 900mila veicoli

La produzione complessiva dell’industria automobilistica in Slovacchia è salita di circa il 41% nel 2012 (ben oltre la crescita della produzione industriale globale, che si è attestata fino a novembre all’11,5%), raggiungendo un numero totale di unità di oltre 900mila veicoli, ha detto il capo dell’Associazione dell’industria automobilistica slovacca, Jaroslav Holecek, in una conferenza stampa, spiegando che i dati del mese di novembre, gli ultimi disponibili, hanno mostrato un ritmo notevolmente ridotto rispetto ai dieci mesi precedenti (“solo” il 23,2%). Il risultato globale, tuttavia, è dovuto anche ai modelli accattivanti prodotti nel Paese e alle piccole citycar che hanno risvegliato un forte interesse in Europa e altrove. Nel 2011 erano uscite dalle catene di montaggio slovacche 639.763 vetture.

Kia Motors ha pubblicato giovedì i risultati dello stabilimento di Zilina, che ha chiuso l’anno con 292mila auto, un record (+15%) che vorrebbe confermare quest’anno, oltre a 464mila motori (+29%). I prodotti Kia fatti in Slovacchia comprendono il SUV Sportage e i modelli Cee’d (hatchback e SW) e la piccola Venga. Obiettivo dell’azienda è la conferma dell’output di vetture anche per il 2013, e di un modesto aumento nella produzione di propulsori (+5%). Previsto nel primo trimestre 2013 anche il lancio del nuovo modello pro Ceed’ a tre porte.

Nel mese di maggio, poi, si aggiungerà una versione sportiva della Cee’d a cinque e tre porte. Il grosso della produzione Kia viene esportato nel continente europeo, e Russia (22%), Regno Unito (12%), Germania (11%), Francia (6%) e Italia (5%) sono i suoi primi mercati. Solo l’1% delle vetture prodotte qui vengono vendute in Slovacchia.

Le altre case automobilistiche – VW e PSA – pubblicheranno i propri dati specifici nei prossimi giorni. La fabbrica Volkswagen di Bratislava aveva in programma per il 2012 una produzione record di 400mila auto, buona parte delle quali della serie New Small Family, le piccole utilitarie a marchio VW, Skoda e Seat, prodotte a fianco ai SUV di lusso VW, Audi e Porsche.

Le fabbriche slovacche, ha detto Holecek, «producono ormai per un mercato globale, piuttosto che regionale, e la domanda da paesi come Russia o Cina sta aiutando a compensare la debolezza dell’Europa occidentale». L’industria automobilistica impiega circa 74.000 persone nel Paese, garantendo il 39% del Prodotto interno lordo. In giugno 2012 la crescita della produzione automobilistica ha registrato il suo massimo dal 2007: +83,9% annuo.

Gli analisti temono che il 23% di novembre segni un punto di svolta, non positivo nell’industria dell’auto. «Vediamo concretizzarsi un rallentamento dell’economia reale. Potremmo vedere dati anche peggiori all’inizio di quest’anno», pensa, ad esempio, Boris Fojtik di Tatra Banka, che sottolinea come quest’anno non abbia buone prospettive nel settore.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google