Pravda: la produzione economica si concentri di più sui consumatori anziani

Gli economisti concordano sul fatto che, se la Slovacchia vuole continuare a orientare la sua economia alle esportazioni anche in futuro, la produzione dovrà focalizzarsi sulle persone anziane, considerando il processo di invecchiamento della popolazione in Europa. Già i paesi più occidentali del continente evidenziano questa tendenza, scrive oggi il quotidiano Pravda.

Se i nostri produttori e fornitori di servizi non si adeguano presto a questo trend, ha detto l’economista Viliam Palenik dell’Accademia slovacca delle scienze (SAV) sottolineando che i tre quarti della produzione dell’economia nazionale sono destinati all’estero, «ho paura che […] potremmo restare indietro di qualche anno e la nostra economia ne subirà le conseguenze».

Palenik evidenza a Pravda anche l’importanza del turismo e dei centri termali a questo riguardo. Stanislav Macko, capo dell’Associazione slovacca del turismo (ZCR), che rappresenta molte delle strutture turistiche del Paese, ha sottolineato come «la maggior parte degli alberghi e centri benessere si sono già adattati a ricevere clienti in età più avanzata, e oggi questo gruppo rappresenta una grande quota della clientela globale…». È del resto nell’interesse di chi ancora non lo ha fatto di facilitare l’accesso degli anziani alle strutture di accoglienza, ha detto a Pravda.

Vladimir Balaz, economista di SAV, ha completato il quadro spiegando che il consumo di prodotti quali medicinali e integratori, e prodotti per per gli hobby dei consumatori “senior” come il giardinaggio, vedranno un aumento di interesse nel prossimo futuro. Questo settore andrà a scapito di prodotti come l’abbigliamento e le calzature per bambini, ad esempio, e suggerisce dunque al mondo economico di guardare lo sviluppo del mercato in prospettiva a medio e lungo termine.

La quota di persone sopra i 55 anni nell’Unione Europea, che era a 148 milioni nel 2010 (il 30% della popolazione), è destinata a crescere nei prossimi quindici anni fino al 40%. Uno sviluppo coerente con gli attuali bassi tassi di natalità.

(Red)

Foto illustrativa: charita.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.