In vigore la nuova legge sui limiti per i pagamenti in contanti

Il provvedimento sui limiti massimi di legge nei pagamenti in denaro contante, approvato poche settimane fa, è entrato in vigore in Slovacchia per tutte entità fisiche e giuridiche dal 1° gennaio 2013. Secondo il dettato della legge, è ora vietato compiere rimesse in contanti quando esse superano questi limiti:

  • 5.000,00 euro per le persone giuridiche
  • 15.000,00 euro tra le persone fisiche (non imprenditori).

È considerato come un pagamento unico in contanti anche il totale di più versamenti in contanti che nascono da un singolo rapporto fiscale o giuridico (per esempio, una fattura).

La proibizione di cui sopra riguarda anche i versamenti in contanti fatti o ricevuti per un rapporto economico effettuato fuori della Slovacchia, se il soggetto che paga o incassa ha in Slovacchia residenza, domicilio, permesso di soggiorno, sede fiscale, filiale o stabile organizzazione.

Per la violazione di questa legge si rischia una sanzione fino 150.000,00 euro. I pagamenti in contanti concordati prima dell’entrata in vigore della legge, anche se superano il limite, possono essere effettuati entro il 31marzo 2013.

(Fonte Slovakia Group)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.