Anche i pompieri slovacchi hanno il loro calendario, a farlo è un autore italiano

Per la prima volta il dipartimento nazionale dei Vigili del Fuoco (Hasičský a záchranný zbor), insieme al Ministero degli Interni della Repubblica Slovacca, ha deciso di pubblicare un calendario che raffigura le diverse attività svolte dai pompieri e insieme presenta le diverse specializzazioni del corpo. Le 14 immagini scelte (i 12 mesi dell’anno prossimo oltre a copertina e retro) sono parte di un più ampio portfolio realizzato da Guido Andrea Longhitano nel corso di faticose sessioni a fianco dei pompieri slovacchi impegnati nelle situazioni più differenti, tanto in esercitazione quanto in reali interventi di emergenza. E in condizioni atmosferiche e ambientali non di rado estreme. Nelle foto di questo articolo, per esempio, si va dal gelo dei 14 gradi sottozero della copertina (vedi sopra) a una immersione nel lago Popradske Pleso (sugli Alti Tatra) per seguire da vicino una esercitazione dei pompieri sommozzatori (vedi sotto).

Il calendario, concentrato principalmente sui ritratti, è il primo risultato di un progetto al quale l’autore lavora da due anni. È dedicato agli uomini che hanno sacrificato la loro vita, e a tutti quelli che ogni giorno rischiano la propria con abnegazione, per proteggere le vite e i beni della gente comune. Lo stesso Longhitano è pompiere volontario in Italia, e lo è stato, nel corso di un lungo soggiorno per lavoro,  negli Usa, Paese dove il ruolo dei volontari è essenziale. Il suo progetto ha però preso corso in Slovacchia, dove ha deciso di condensare  lavoro e dedizione di questi uomini e donne e raccontarli per immagini. Con un permesso del comando centrale dei Vigili del Fuoco, l’autore partecipa alle esercitazioni a livello nazionale e locale, e si reca di quando in quando in visita a diverse unità territoriali un po’ in tutta la Slovacchia per documentarne l’attività di pronto intervento.

Il ricavato del calendario, in distribuzione su ordinazione al costo di 2 euro in tutte le caserme provinciali dei pompieri su tutto il territorio slovacco, sarà interamente devoluto in beneficenza all’organizzazione umanitaria non profit Dobry Anjel (Angelo Buono), che fornisce aiuto alle famiglie con bambini nelle quali un membro è affetto da malattie gravi, costose o incurabili.

Longhitano, che vive in Slovacchia da ormai dieci anni, dove lavora come manager e ha famiglia, è fotografo appassionato e sensibile. E innamorato della Slovacchia. Nel giugno scorso è uscito un suo libro, “Incredible Slovakia. Folklorny festival Vychodna” (per l’editore Ikar), con scatti realizzati nel corso degli anni da spettatore attento di quello che è il maggior festival folcloristico slovacco. Dal volume fu tratta una bella mostra che è stata esposta al Malokarpatské múzeum di Pezinok nel corso del festival Dolce Vitaj 2012.

A questo link il sito dei Vigili del Fuoco slovacchi, dove, in basso a sinistra, è visibile il calendario in preview in bassa risoluzione.

(P.S.)

Fotografie © Guido Andrea Longhitano

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google