Storie di criminalità, povertà e disperazione tra Slovacchia e Italia

Alcuni estratti dalla stampa italiana di casi e notizie che coinvolgono la Slovacchia. Un 42enne pakistano residente a Bratislava, Ahmed Sajjad, è stato arrestato in Spagna l’altro ieri per traffico di esseri umani tra il Pakistan e l’Italia, in particolare il Friuli. L’organizzazione di cui era parte Sajjad organizzava il viaggio della speranza – o della disperazione – di uomini e donne che vendevano tutto e pagavano in contanti fino a 14mila euro per entrare in Europa senza visti o documenti. Secondo gli investigatori della Squadra mobile di Udine, scrive Il Messaggero Veneto, il traffico andava avanti da diversi anni. Sajjad, in particolare, si occupava dell’ultima tratta del viaggio, quella dalla Slovacchia al Friuli, alloggiando i clandestini a Bratislava e facendoli trasportare in furgone, 5 o 6 alla volta in una intercapedine di appena 40 centimetri di spessore, verso Udine. In un caso le persone trasportate hanno rischiato il soffocamento per un fermo del mezzo in Austria da parte della polizia. Secondo la documentazione della polizia sono almeno 300 gli stranieri entrati in questo modo in Italia, ma si pensa che i clandestini gestiti da questa banda solo nel 2007 e 2008 sarebbero stati più di mille. Per un giro d’affari milionario. Qui l’intera storia.

Su Parma Today leggiamo di un uomo slovacco costretto con la famiglia a vivere in auto parcheggiata a Parma, una Skoda del 1980, dopo aver perso la casa pignorata dalla banca. Dopo 10 anni di residenza in Italia, un figlio trentenne e i genitori sono finiti in questo modo a seguito della perdita del lavoro, e vivono ora di elemosina raccattata sotto i portici della città emiliana. Qui il link all’articolo.

Un cittadino italiano è morto a Sabinov, regione di Presov, dove era in missione per conto dell’italiano SCM Group di Rimini. L’uomo, un montatore esperto romeno di origine, che risiedeva da anni nel vicentino con moglie e un figlio e che aveva ricevuto la cittadinanza italiana in primavera, si trovava in trasferta in Slovacchia per l’installazione di un macchinario, cosa che doveva prendergli un paio di settimane prima di recarsi in Romania per passare il Natale. Ne parla Il Giornale di Vicenza a questo link.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google