Investimenti: Min.Economia, più fondi a imprese ad alto valore aggiunto

Secondo le ipotesi sulle quali lavora al momento il Ministero dell’Economia slovacco, l’intensità massima degli aiuti governativi per gli investimenti è destinata a cambiare. Il dipartimento ha elaborato delle linee guida che stabiliscono incentivi più alti da dedicare a progetti di investimento nei settori ad alto valore aggiunto. «Sulla base di una valutazione delle tendenze locali e globali nei singoli settori, e sulla base delle reali possibilità del bilancio dello Stato, con il fine di incoraggiare gli investimenti nei settori ad alto valore aggiunto si propone di regolare l’intensità massima degli aiuti agli investimenti e la quantità di aiuti agli investimenti in modo differenziato», cita il testo della proposta in lavorazione. La diversificazione dovrebbe consentire di dare stimoli pubblici in percentuale maggiore verso i settori economici ad alto valore aggiunto, e allo stesso tempo di limitare gli aiuti ai settori dell’economia che sono meno attraente in termini di creazione di valore aggiunto.

Secondo il partito di opposizione SDKU-DS, il governo di Robert Fico non dovrebbe discutere di supporto finalizzato solo alle grandi imprese, ad esempio attraverso incentivi, ma dovrebbe anche concentrarsi sulle piccole e medie imprese. Il vice presidente del partito, Ivan Stefanec, si è detto allarmato per la situazione specificamente di questi soggetti economici, più deboli, che saranno colpiti in maniera più dura dai cambiamenti nella tassazione, dagli aumenti di contribuzione sui salari e dalle modifiche del Codice del Lavoro. «Il governo non si occupa di quello che dovrebbe, che sono i settori istruzione, assistenza sanitaria, applicabilità delle leggi, ma purtroppo sta deteriorando il clima imprenditoriale, in particolar modo con imposte, tasse sui salari, e peggiorando la situazione del diritto del lavoro per coloro che creano posti di lavoro, per coloro che creano valore», sono state le parole di Stefanec dopo un incontro con i rappresentanti delle piccole e medie imprese ieri.

(Fonte Sario)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.