Insegnanti: le scuole in protesta potrebbero non consegnare le pagelle

Prosegue in Slovacchia la protesta degli insegnanti insoddisfatti, che stanno prendendo in considerazione un’azione forte della quale, tuttavia, a subirne le conseguenze saranno soltanto gli alunni che di colpe non ne hanno. I bambini e ragazzi delle scuole che non hanno rinunciato a manifestare il loro rammarico per la risposta insufficiente del governo alle loro richieste potrebbero non vedersi consegnare le pagelle di metà anno.

Questa è la proposta sul tavolo, filtrata da una riunione che ha visto discutere lunedì i rappresentanti di 78 scuole presso il ginnasio Novomesky di Bratislava. Gli insegnanti misurerebbero comunque i risultati degli studenti, ma potrebbero non rendere noto il voto, tenendolo invece soltanto agli atti nei propri registri.

Non riportando i voti nel registro ufficiale, la commissione addetta non sarà in grado di prendere decisioni e le pagelle di metà anno non potranno essere emesse. Questo si potrà fare soltanto scuola per scuola dove sarà la maggioranza assoluta degli insegnanti che dovrà decidere per questa particolare forma di pressione.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.