Bando ai sistemi di fidelizzazione nelle farmacie slovacche

Le carte fedeltà nelle farmacie, che con il provvedimento approvato mercoledì in Parlamento diventeranno fuori legge dal 2013, a parere del ministero sono un’attività di marketing che compromette la natura professionale e sanitaria delle farmacie. La nuova legge prevede anche di limitare le licenze ai fornitori di trattamenti sanitari in una sola farmacia pubblica, di innalzare i criteri per i garanti nelle farmacie e di frenare l’esportazione di farmaci.

Il partito di governo Smer, che si è approvato la legge praticamente da solo, è stato accusato da deputati dell’opposizione di voler aumentare i prezzi dei farmaci. Con questa autorizzazione, i farmaci diventeranno più costosi, ha detto l’ex Ministro della Salute Uhliarik (KDH). In questo modo «il governo e i legislatori Smer demoliscono il sistema che fissa i secondi prezzi più bassi per i farmaci nell’Unione Europea. D’ora in poi non solo i pazienti ma anche le assicurazioni sanitarie dovranno pagare di più per i farmaci», ha detto. Già ora, ha detto, le assicurazioni spendono più soldi per i farmaci che per i trattamenti sanitari e gli stipendi dei medici. Tutto questo è stato progettato per permettere alle aziende farmaceutiche di riempirsi ancora più le tasche, ha detto.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.