Transparency: Slovacchia tra i paesi UE con maggior corruzione percepita – insieme all’Italia

Nell’ultima edizione dell’Indice globale di percezione della corruzione (CPI), pubblicata da Transparency International ieri, la Slovacchia risulta 62esimo tra i 176 paesi valutati. Questa posizione classifica la Slovacchia come il quinto paese più corrotto tra gli stati membri dell’Unione Europea. Romania, Italia, Bulgaria e Grecia hanno fatto peggio. La mappa dei paesi del mondo riflette il livello di corruzione percepito da imprenditori ed esperti tra il 2011 e l’inizio del 2012. La valutazione dei paesi parte dal valore 100 per la maggior pulizia nelle attività d’impresa e arriva a 0, valore massimo di corruzione percepita.

La Polonia risulta il migliore tra i paesi del Gruppo di Visegrad (al 41esimo posto), seguita dall’Ungheria (46esimo), e dalla Repubblica Ceca (54esimo). A livello globale, i paesi meno intaccati dalla corruzione sono Nuova Zelanda, Danimarca e Finlandia, tutte a pari merito con un indice di 90. Mentre all’altro estremo della lista risultano tra i peggiori posti al mondo quanto a malcostume nel mondo degli affari l’Afghanistan, la Corea del Nord e la Somalia, anche loro tutti a pari merito a 174.

L’Italia si dimostra purtroppo ancora una volta in condizioni critiche, con un indice 42, che la posiziona soltanto al 72esimo posto nel mondo.

L’indice viene calcolato da Transparency International sui dati forniti da una serie di istituzioni internazionali: World Economic Forum-WEF, Freedom House, The Economist Intelligence Unit, Institute for Management Development, Bertelsmann Foundation e le agenzie di analisi IHS Global Insight e Political Risk Services. I sondaggi sono condotti sia tra gli imprenditori nazionali che esteri e tra gli analisti e riguardano solo la corruzione nel settore pubblico. I dati della classifica 2012 non sono confrontabili con i precedenti CPI per alcune modifiche nell’impostazione dell’indice.

(Fonte Translarency International Slovensko, TSS)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.