Kosovo: sviluppi nell’estradizione del boss della droga Baki Sadiki in Slovacchia

Un tribunale in Kosovo ha decretato lunedì la messa a disposizione del boss della droga albanese Baki Sadiki per l’estradizione in Slovacchia, dove l’uomo è stato condannato in contumacia a 22 anni di carcere per traffico di droga. Ha riportato la notizia il sito tvnoviny.sk oggi. La corte di Presov, nella Slovacchia orientale, aveva emesso il verdetto nel settembre 2011, non impedendo tuttavia a Sadiki di fuggire all’estero. È stato poi catturato dall’Interpol in Kosovo nel mese di ottobre di quest’anno. Sadiki e i suoi complici sono stati condannati per il trasporto e distribuzione di almeno sei partite di eroina dalla Turchia in Slovacchia tra il 2007 e il 2008.

Il Ministero degli Affari Esteri ed Europei slovacco si aspetta ora che le autorità del Kosovo si apprestino a consegnare in breve l’uomo alle autorità slovacche. Il Ministro Miroslav Lajcak ha ammesso di stare lavorando al momento per raggiungere questo obiettivo.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*