Messaggio dei vescovi per l’Avvento ai cittadini slovacchi residenti all’estero

«In occasione del 1150° anniversario dell’arrivo dei santi Cirillo e Metodio nella terra dei nostri antenati e dell’Anno della fede indetto da papa Benedetto XVI, esprimiamo la nostra più profonda gratitudine per le nostre radici nazionali e spirituali». Questo si legge nella lettera pastorale che la Conferenza episcopale slovacca (KBS) ha indirizzato agli slovacchi residenti all’estero in occasione dell’Avvento. I vescovi li chiamano “discepoli” della missione dei due fratelli di Tessalonica, poiché anche loro hanno lasciato la loro terra natale e hanno «testimoniato la propria fede fondata sui valori autentici del Vangelo» nella nuova patria, permanente o temporanea. «Vi siamo grati perché siete riusciti non solo a diventare membri attivi delle vostre nuove comunità, ma anche a preservare le vive tradizioni spirituali della vostra madrepatria», scrivono i vescovi, invitando i fedeli a pregare e a rinnovare l’unità delle loro comunità con uno spirito di «buona volontà e perdono». «Rimanete sempre fedeli a questo patrimonio spirituale. Cercate di approfondirlo, in tutte le dimensioni della vita, con tutte le conseguenze che ne derivano per la vostra vita personale e sociale», concludono i vescovi.

(Fonte Sir Europa)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.