Slovacchi e greci i più pessimisti in EU

Gli slovacchi sono i secondi più pessimisti nell’UE dietro ai cittadini della Grecia riguardo alle prospettive del futuro, in particolare nei confronti della situazione dei settori sanità e istruzione e delle prospettive per la propria pensione. Il risultato esce da un recente studio effettuato sulla qualità della vita in Europa di Eurofound, la fondazione dell’Unione Europea specializzata nella consulenza sui temi del lavoro e delle condizioni di vita, che all’altro estremo della lista mette i paesi più ottimisti. Questi sono (per la verità senza sorpresa) i paesi scandinavi: Danimarca, Finlandia e Svezia.

In generale, le persone più appagate sono state quelle di età compresa tra 18 e 34 anni, particolarmente gli studenti, impiegati e le persone che attualmente lavorano da casa. Le famiglie più soddisfatte sono costituite da coppie con e senza figli, mentre i gruppi più vulnerabili sono le famiglie a genitore unico.

Quanto alle tensioni sociali, la maggior parte degli slovacchi percepisce una certa quota di attrito tra ricchi e poveri, e tra i diversi gruppi etnici. La famiglia è importante per gli slovacchi, e la Slovacchia è tra le nazioni con i contatti più frequenti tra genitori e figli. Qualche criticità si sente tuttavia nell’accessibilità dell’alloggio, che è la prima motivazione addotta per spiegare perché i giovani slovacchi (in buona compagnia con italiani, portoghesi e polacchi) ritardano la loro decisione di andare a vivere da soli.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google