Introdotto da gennaio 2013 un limite ai pagamenti in denaro contante

Sarà vietato dalla legge – a partire da gennaio – fare pagamenti in contanti per importi superiori a 5.000 euro tra imprese e oltre i 15.000 euro per le persone fisiche. Questo secondo un provvedimento passato ieri dal Parlamento che si inserisce nel quadro del piano d’azione del governo per la lotta contro le frodi fiscali per il quinquennio 2012-2016.

Questa misura può essere vista «come un contributo non solo verso un limite a comportamenti fraudolenti in ambito fiscale, ma anche come soluzione contro il riciclaggio di denaro, la lotta alla corruzione e i reati connessi al finanziamento del terrorismo», si legge nella proposta di legge del Ministero delle Finanze. La legislazione dovrebbe impedire, ad esempio, la compilazione di ricevute di incassi fittizi senza un reale flusso di cassa.

Le multe chi viola la nuova legge vanno dai 10.000 euro in caso di entità fisiche ai 150.000 per le imprese.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google