Investimenti: nuova legge per gli aiuti statali, i beneficiari dovranno creare posti di lavoro

Il governo slovacco modificherà di nuovo le regole per la richiesta di incentivi agli investimenti. Il Ministero dell’Economia ha già elaborato un progetto di modifica della legge per gli aiuti agli investimenti. «Nella sua dichiarazione programmatica per il periodo 2012-2016 il governo si è impegnato a creare un clima favorevole agli investimenti per gli investitori locali e stranieri. Nell’attrazione degli investitori stranieri, la politica economica si concentrerà principalmente nell’incoraggiare gli investitori esistenti ad espandere le loro attività in Slovacchia. Si prenderà inoltre cura dell’impresa nella fase post-investimento e darà grande attenzione e una maggiore attività di ricerca e sviluppo industriale», ha scritto il Ministero dell’Economia nel progetto di legge.

Nella domanda di aiuti agli investimenti, gli investitori locali e stranieri che si sono già stabiliti in Slovacchia dovranno necessariamente promuovere nuovi posti di lavoro. Secondo le nuove regole, un investitore che vuole solo mantenere i posti di lavoro non potrà dunque avere successo con la sua domanda di aiuti di Stato. Il riferimento è chiaro ad almeno due esempi piuttosto eclatanti degli ultimi mesi. Le aziende Mondi SCP di Ruzomberok e Samsung di Galanta hanno infatti ricevuto decine di milioni di euro in stimoli agli investimenti per mantenere l’attuale forza lavoro, dopo aver ricevuto in passato altri incentivi per creare quei posti di lavoro. La cosa ha portato a molte polemiche all’interno degli ambienti politici e imprenditoriali.

 

(La Redazione)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.