La Slovacchia è tra i paesi con il minor numero di decessi per overdose

Il tasso di mortalità derivante dall’abuso di droga in Slovacchia è inferiore a quello degli altri paesi. Secondo il dipartimento che si occupa delle tossicodipendenze al Ministero della Sanità, l’eroina è sempre meno accessibile in Slovacchia, e i rischi di intossicazione diretta sono in diminuzione. La maggior parte dei casi di overdose riguardano l’abuso di sedativi, seguita da inalanti e oppiacei. Ci sono stati 12 morti per overdose da oppiacei registrati in Slovacchia nel 2010 e 2011. «Noi siamo tra i paesi con il minor numero di morti per overdose», ha detto l’esperto del ministero Lubomir Okruhlica a una conferenza sull’abuso di droga in Europa e in Slovacchia.

Per quanto riguarda le sostanze psicoattive illegali, la metamfetamina è in cima alla lista killer. Guardando al numero di persone che chiedono di essere trattati per dipendenza da droga, l’eroina è scesa oggi al livello della marijuana, ha detto Okruhlica. Il numero di pazienti trattati per la dipendenza da sostanze psicoattive, oltre all’alcol, è pari a circa 2.000 persone ogni anno. È poi diminuito in modo significativo nel corso degli ultimi 10-15 anni il tasso di criminalità perpetrato dai consumatori di eroina.

foto illustrativa: JohnnyCashsAshes@flickr

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.