MittelCinemaFest, da lunedì 19 nella capitale slovacca il cinema contemporanea italiano

Parte lunedì 19 novembre la decima edizione della rassegna di cinema italiano contemporaneo MittelCinemaFest 2012, manifestazione specificamente pensata per il pubblico della cosiddetta “MittelEuropa” che si tiene ogni autunno a Cracovia, Budapest e Bratislava. Organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura a Bratislava in collaborazione con gli istituti gemelli nelle altre due sedi e con Cinecittà Luce, il festival proporrà fino al 26 novembre sette pellicole di finzione (nella versione originale con sottotitoli in italiano) che hanno ben figurato nei cartelloni italiani, e soprattutto sono stati premiati con riconoscimenti critici e premi per le loro qualità artistiche.

Come ricorda l’Ambasciatore Martini nel testo introduttivo al programma, «il cinema italiano sta attraversando una fase di rinascita trascinato da una giovane generazione di registi, interpreti, professionisti dello spettacolo, con idee nuove, entusiasmo, spirito d’iniziativa e di squadra». Ed è il «coraggio di voler e saper fare del cinema [che] diventa l’immagine di una creatività italiana in linea con i tempi». Che ci fa fare bella figura nel mondo, aggiungiamo noi.

I titoli che arrivano a Bratislava sono Kryptonite nella borsa (I. Cotroneo, 2011), Romanzo di una strage (M.T. Giordana, 2011), Scialla! (F. Bruni, 2011), Il villaggio di cartone (E. Olmi, 2011), Maternity Blues (F. Cattani, 2011) e Posti in piedi in paradiso (C. Verdone, 2011). Diverse e lontanissime le tematiche affrontate nei film, da quelle personali e intime a quelle pubbliche e controverse – come l’opera di Marco Tullio Giordana, ricostruzione dell’attentato di Piazza Fontana a Milano nel 1969 e la successiva indagine, che ha ottenuto 3 David di Donatello e 2 premi speciali al Karlovy Vary Film Fest, oltre a una buona risposta del pubblico).

Oltre a questi, ci saranno anche alcuni eventi speciali di accompagnamento. L’apertura del 19 novembre è stata affidata a Emanuele Trevi, fresco premiato dall’Unione Europea per la sua opera letteraria e nominato al Premio Strega 2012, che incontrerà il pubblico slovacco per una chiacchierata sul suo “Qualcosa di Scritto”, cronaca di un incontro impossibile con Pier Paolo Pasolini. Dopo la discussione sarà proiettato il documentario “La passione di Laura”, ritratto di Laura Betti, attrice iconica, grande amica e nume tutelare della memoria e della promozione dell’opera del grande poeta e regista friulano dopo la sua tragica morte.

L’altro evento speciale si terrà alla chiusura del festival, il 26 novembre al Palazzo Palffy di Zamocka ulica. Si tratta del concerto di un giovane ensemble da camera, i Bakura Ensemble, che proporranno note colonne sonore con arrangiamenti originali. L’ingresso è libero a entrambe le serate speciali, mentre le proiezioni dei film al Kino Mladost hanno un costo di ingresso di 4 euro. I biglietti sono acquistabili al cinema oppure online a questo indirizzo.

Il programma dettagliato del festival è scaricabile sul sito dell’Istituto Italiano di Cultura.

(P.S.)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google