UniCredit, fusione delle controllate, si ricrea la Cecoslovacchia

Dopo essere apparsa sui giornali qualche tempo fa, la notizia di fusione delle controllate UniCredit di Repubblica Ceca e Slovacchia è ora cosa fatta. Approvata ieri dal cda della capogruppo, la fusione in un unico istituto di credito internazionale rientra nel progetto di razionalizzazione strategico del gruppo milanese nell’area dell’Europa centro-orientale. L’integrazione dovrebbe completarsi entro la fine del prossimo anno per diventare operativa nel 2014 con una consistente integrazione di sinergie. Obiettivo principale è l’unione degli assetti patrimoniali e il miglioramento dell’efficienza e della gestione della liquidità.

Come ha spiegato l’ad del gruppo, il centro-est Europa continua ad avere un ruolo di peso nelle strategie dell’istituto. «Sarebbe stupido non investire e perdere opportunità di crescita» nell’area, ha detto.

Intanto il gruppo ha ottenuto un riscontro positivo con un utile netto nel terzo trimestre di 335 milioni di euro, ben al di sopra delle previsioni degli analisti, facendo migliorare il titolo in Piazza Affari del 2,13%.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.