Magistratura: Zitnanska attacca il ministro e vuol portare il caso Harabin in Parlamento

Il partito di governo Smer-SD ha deciso di non sostenere la richiesta di tenere oggi una sessione straordinaria del Parlamento sullo stato del sistema giudiziario nel Paese. Come ha spiegato il Presidente del Parlamento Pavol Paska (Smer), la richiesta dei deputati di opposizione è legittima, ma secondo lui estremamente irresponsabile perché il Parlamento inizierà la prossima settimana a discutere del progetto di bilancio dello Stato per il 2013, per cui prevede una «maratona di negoziati che ci attendono sui disegni di legge collegati».

Secondo uno dei proponenti, l’ex Ministro della Giustizia Lucia Zitnanska (SDKU-DS), la situazione del sistema giudiziario slovacco dovrebbe essere discussa proprio in questo momento. Il capo dei suo partito Pavol Freso ha detto che i leader dei tre partiti di opposizione che chiedono la sessione straordinaria si riuniranno stamane per proporre una procedura che impedisca al capo del Parlamento evitare il dibattito sulla magistratura. (Non stanno in piedi le scuse che ci sono altri problemi più importanti», ha detto Freso, e «la discussione sul potere giudiziario avrà luogo», piaccia o no a Paska.

L’opposizione porrà una mozione per cacciare il Ministro della Giustizia Tomas Borec (Smer-SD). La Zitnanska dice che i partiti di opposizione avrebbero almeno un motivo per chiedere il licenziamento del ministro: la visione del governo nei confronti del caso, recentemente approdato alla Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) di Strasburgo, che vede il capo della Corte Suprema slovacca Harabin contro la Repubblica Slovacca. Zitnanska afferma che incredibilmente la posizione del capo del Ministero della Giustizia è palesemente a favore di Stefan Harabin. E come aveva già detto giorni prima, ripete che Borec se ne deve andare perché questo governo non difende gli interessi dello Stato. Harabin ha portato la Slovacchia in tribunale per essere stato privato di una parte del suo stipendio dopo aver impedito al Ministero delle Finanze (allora diretto da Ivan Miklos di SDKU-DS) di svolgere una verifica amministrativa presso la Corte Suprema. Nonostante questo atto è stato considerato cattiva condotta disciplinare anche da parte della Corte Costituzionale slovacca, il governo avrebbe inviato a Strasburgo una nota che la Zitnanska ritiene di beneficio alla causa di Harabin.

Nella foto: Lucia  Zitnanska

(Red, Fonti Tasr, Sro)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google