Parlamento: non passa emendamento su tenuta conversazioni telefoniche private

Lo Stato continuerà ad archiviare le conversazioni telefoniche private tra i cittadini. Il Parlamento non ha approvato martedì scorso un emendamento alla legge sulle comunicazioni elettroniche presentato dal deputato dell’opposizione Miroslav Kaduc (OLaNO), il quale aveva proposto di stabilire «in modo chiaro e inequivocabile gli scopi dell’archiviazione di dati specifici e insieme specificare i delitti più gravi per i quali investigatori e procuratori potranno utilizzare tali dati».

In questo modo, Kaduc voleva risolvere alcune delle lacune della legislazione esistente e in più vietare ogni ulteriore trattamento dei dati archiviati da parte dei fornitori di reti e servizi, con il fine di evitare abusi, e anche abbreviarne il periodo di archiviazione richiesto dagli attuali 12 a 6 mesi. Il deputato chiedeva che dati quali i dettagli operativi, la posizione e i dati personali delle parti comunicanti fossero archiviati separatamente dai dati archiviati per la trasmissione di messaggi o per scopi di fatturazione.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google