Bogl a Krysl: basta condanne anticipate, aspettiamo chiusura dell’inchiesta

La società ceca di costruzioni Bogl a Krysl ha espresso le sue obiezioni alle dichiarazioni di esperti e non – compresi i politici slovacchi – che la accusano per il crollo del ponte tra Kurimany e Iliasovce (regione di Presov). Secondo il direttore esecutivo Josef Krysl, l’indagine dell’incidente è ancora ben lungi dall’essere conclusa. «Sul piano umano, è una tragedia. Ci sentiamo terribilmente dolenti per le vittime e il lutto dei parenti. I rappresentanti delle aziende Semos (il subappaltatore-ndr) e Bogl a Krysl hanno già fatto visita a tutti i feriti a cui ci è stato permesso nei giorni scorsi. Le società hanno accettato di pagare la differenza tra il sussidio ospedaliero e gli stipendi, e, in seguito, continuare a pagare stipendi e aiutare le famiglie delle vittime», ha aggiunto.

Bogl a Krysl è general contractor del tratto di D1 Jánovce-Jablonov, ed è responsabile per la costruzione di cinque ponti, quattro dei quali li sta costruendo in proprio, mentre la slovacca Semos stava lavorando al ponte che è collassato.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google