Emissioni: governo in procinto di vendere le quote alla Spagna

Il governo slovacco è vicino a concludere un accordo per la vendita della maggior parte delle sue eccedenze di emissioni di CO2 alla Spagna, secondo quanto ha affermato il Ministro dell’Ambiente Peter Ziga, per una quantità di AAU che rappresentano 22 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente. Il prezzo di acquisto sarà probabilmente meno di 1 euro per tonnellata, pari al prezzo corrente di mercato, secondo il ministro.

La Slovacchia ha attualmente 27 milioni di tonnellate di quote di AAU per la vendita, e sono in corso trattative con Spagna e Austria. Qualche anno fa la Slovacchia finì al centro di uno scandalo politico per la vendite di quote di emissione, avvenuta nel 2008, alla società Interblue (con sede negli Usa – in un garage come poi si è appurato) a 5,05 euro per tonnellata. Interblue ha poi rivenduto le quote a società giapponesi a circa 8 euro a tonnellata, prezzo che sarebbe potuto essere direttamente fatturato dallo Stato che dunque ha perso decine di milioni di euro nell’affare. Interblue si era anche impegnata a pagare 1 euro per tonnellata per lo sviluppo di progetti verdi ma non lo ha mai fatto.

Nel frattempo il governo ha deciso ieri che dal prossimo anno le società che emettono maggiori volumi di sostanze inquinanti dovranno acquistare quote di emissione. Il Consiglio dei Ministri ha approvato nuove regole per lo scambio di quote di emissioni, come richiesto da Bruxelles. Le aziende interessate non saranno obbligate ad acquistare le quote di emissione, tuttavia, ma potranno riceverle gratuitamente dalla Commissione Europea. Secondo il Ministro Ziga l’esenzione è applicabile a 6 aziende.

Greenpeace, intanto, continua a dire che il governo sta tradendo la fiducia dei cittadini sul progetto di modifica della legge sullo scambio di emissioni. «La nuova formulazione della legge sulla vendita dei diritti di emissione consente ancora l’utilizzo dei proventi delle AAU per coprire buchi di bilancio dello Stato e per sostenere gli inquinatori», ha fatto sapere Greenpeace Slovensko, riferendosi con l’ultima definizione alle società che estraggono carbone nella regione Horna Nitra (regione di Trencin). L’Ong vuole che la legge garantisca che il ricavo dalla vendita di quote di emissione sia speso per la tutela dell’ambiente e progetti verdi.

Le AAU sono distribuite alle nazioni dall’ONU in base al Protocollo di Kyoto, che ha fissato limiti di emissioni di gas serra per il periodo 2008-2012. Il rallentamento dell’economia mondiale dal 2008 ha causato una decelerazione della produzione industriale, il che ha aumentato l’offerta di AAU sul mercato, abbassandone il valore unitario.

(La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google