Sono slovacchi e polacchi i campioni del risparmio nell’area CEE

Sono gli slovacchi e i polacchi i più accaniti risparmiatori nella regione dell’Europa centrale e orientale (CEE). Hanno infatti depositato in banca il 15% e il 12% rispettivamente del loro reddito mensile nel 2012, secondo un sondaggio realizzato per la banca Slovenska Sporitelna pubblicato lunedì.

La naturale necessità di risparmiare denaro, spiega la banca nel rapporto, nei momenti di incertezza acquista un’importanza ancora maggiore. «Negli ultimi anni abbiamo sentito parlare di crisi finanziaria, poi di crisi economica, e infine di crisi del debito… Questo ha toccato il comportamento delle persone, che in questi tempi di incertezza accantonano somme ancora più importanti dei loro guadagni», è il commento dell’analista della maggior banca slovacca Maria Valachyova.

Mentre nel 2008 gli slovacchi depositavano solo il 4% del loro reddito, questa quota è salita al 9,5% nel 2012, che aggiunta ai piani di risparmio dei pilastri pensionistici rappresenta un 12% del loro reddito disponibile. Detto in altre parole, gli slovacchi hanno messo da parte in media 88 euro al mese nel 2012.

Il sondaggio ha mostrato che le donne danno maggior valore al risparmio (74%) rispetto agli uomini (60%), e che la forma più popolare di risparmio è quella dei conti di risparmio, utilizzata dal 52% dei partecipanti al sondaggio.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.