La Slovacchia cerca nuovi vettori ferroviari

In Repubblica Ceca cresce il numero di vettori ferroviari privati, e aumenta la concorrenza, secondo il quotidiano Sme. In Slovacchia, invece, la situazione è ben diversa. L’unica compagnia ferroviaria privata attiva nel Paese è la ceca RegioJet, che collega Bratislava con Komarno (regione di Nitra) e Zilina con la città ceca di Ostrava. Il Ministero dei Trasporti slovacco sarebbe ben contento se un altro vettore privato volesse entrare nel mercato nazionale – senza sovvenzioni statali. In quel caso, al ministero sono pronti a dargli un immediato via libera.

RegioJet sta intanto valutando l’introduzione di una nuova connessione tra Bratislava e Kosice, anche questo senza ricevere sussidi dallo Stato per il servizio. Ma le città slovacche sono troppo piccole, ed è modesto il potenziale numero di passeggeri per aprire altre linee, ha detto a Sme Jiri Kubacek del Ministero dei Trasporti. C’è poi da considerare un altro ostacolo non indifferente: la qualità delle strade ferrate slovacche. I treni possono infatti raggiungere senza problemi la velocità di 160 chilometri all’ora soltanto nella tratta tra Bratislava e Nove Mesto nad Vahom (regione di Trencin).

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.