Autostrade: almeno 10 anni per congiungere l’est e l’ovest della Slovacchia

Non sarà probabilmente completato prima del 2022 il collegamento autostradale completo tra il confine occidentale e quello orientale della Slovacchia, secondo il Sottosegretario ai Trasporti Andrej Holak. Lo ha detto in una conferenza dedicata a trasporto e logistica in Europa centrale e orientale che si è tenuta martedì a Bratislava. La rete autostradale esistente oggi in Slovacchia è insufficiente, ha sottolineato, il che si traduce in una alta densità di traffico e una serie di problemi legati alla sicurezza stradale.

Sui piani del ministero, Holak ha spiegato come la priorità verrà data alla principale autostrada del Paese, la D1 tra la capitale e Kosice e alle infrastrutture nel sud della Slovacchia – la superstrada R2 tra Zvolen (Banska Bystrica regione) e Kosice – insieme all’autostrada del nord D3, che dovrebbe collegare la Slovacchia con la Polonia.

Negli ultimi 20 anni in Slovacchia si è registrato un enorme aumento del trasporto merci, che ha portato un carico smisurato di traffico sulle strade slovacche. Considerando che non è possibile costruire strade in modo sufficientemente veloce per adeguarsi alle esigenze del trasporto, il ministero sta cercando di spostare il traffico merci il più possibile dalle strade alle ferrovie, aumentando le interconnessioni tra diverse modalità di trasporto. A questo scopo serviranno in particolare la costruzione di terminal per il trasporto intermodale a Zilina, Kosice e Leopoldov (regione di Trnava).

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.