Oltre 13 miliardi i piatti di pasta nel mondo

Sono tredici miliardi e 275 milioni i piatti di pasta creati in tutto il mondo con la pasta Made in Italy. A certificarlo è l’Aidepi, l’associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane in occasione del World Pasta Day, che si è riunita a fine della scorsa settimana a Città del Messico negli Stati generali rappresentati dall’International pasta organization (Ipo) sul tema “Pasta, cibo del futuro”. L’associazione evidenzia che anche l’export è in volo nei primi sette mesi dell’anno con +7,8%.

Va aggiunto inoltre che secondo un’indagine Aidepi, la pasta italiana si è confermata per il 2011 leader nel mondo con una produzione di 3.300 milioni di tonnellate, seguita da Stati Uniti, Brasile e Russia. I mercati esteri assorbono oltre il 53% della produzione nazionale. Quanto ai consumi nazionali di pasta secca, si sono mantenuti negli ultimi anni stabili.

Sui mercati esteri, l’Unione Europea continua a consumare pasta italiana e in tutto il suo territorio si registra un aumento del 7,1% in valore. Nel dettaglio, in Germania, Francia e Regno Unito si registrano dati di crescita superiori alla media, rispettivamente del 8,4%, 9,8% e 7,4%. Viene inoltre evidenziata la crescita in paesi quali Svizzera (+10,3%), Russia (+23,7%) e Norvegia (+28,7%). Gli Stati Uniti rimangono i primi importatori extraUE, registrando nei primi sette mesi del 2012 un +20,8% in valore. Trend sicuramente buono nel continente asiatico con un valore dell’export che si attesta a +11,4%. Tra i Paesi d’Oriente l’andamento migliore si registra in Cina che, in soli 7 mesi, ha visto quasi raddoppiare l’importazione di pasta italiana. In crescita anche l’India, con un +13% rispetto allo scorso anno.

(Fonte agroalimentarenews.com)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.