Petizione al Primo Ministro con 117mila firme per mantenere la festa dell’Addolorata

Una lettera aperta è stata consegnata al Primo Ministro Robert Fico con oltre 117.000 firme di cittadini che chiedono che sia accantonata l’idea di cancellare la festività della Madonna dei Sette Dolori. L’iniziativa, annunciata con una conferenza stampa dove si spiegava che la raccolta firme è ancora in corso e terminerà a fine ottobre, ha avuto luogo mercoledì, nel corso dell’ultimo Consiglio dei Ministri.

I promotori chiedono nella lettera un incontro personale con il Premier per aprire una discussione sul mantenimento del 15 settembre  come festa nazionale. Quel giorno di festeggia l’Addolorata, ovvero la Madonna dei Sette Dolori, patrona della Slovacchia, con un grande pellegrinaggio nazionale alla Basilica di Sastin, nella Slovacchia occidentale. L’avvocato Martin Dilong, rappresentante dei promotori, propone anche due pubbliche discussioni sul tema da farsi in TV e radio.

La festa del 15 settembre, è scritto nella petizione, è sinonimo di identità della Nazione slovacca. Per secoli le persone comuni in Slovacchia hanno cercato rifugio nella Beata Vergine Maria nei momenti difficili.

Pensando al consolidamento dei conti pubblici, il governo aveva annunciato all’inizio del suo mandato che avrebbe annullato due delle 15 feste nazionali alla fine di quest’anno, una di Stato e una religiosa. Se per la prima la scelta è caduta sulla Festa della Costituzione (il 1° settembre), parziale doppione della festa della Repubblica che si tiene il 1° gennaio, la scelta della Festa della Madonna dei Sette Dolori non è affatto gradita alla Chiesa cattolica, che lamenta che con quel provvedimento la Slovacchia violerebbe il Trattato di base firmato con lo Stato del Vaticano.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google