La Slovacchia nella Top-10 di Lonely Planet per il 2013

La casa editrice Lonely Planet, che pubblica guide turistiche tra le più richieste, ha incluso la Slovacchia tra i primi dieci paesi da visitare nel 2013. Lo si legge nel suo post Best in Travel 2013 pubblicato martedì 23 ottobre, dove la Slovacchia è finita al quinto posto tra i paesi Top-Ten che meritano una visita il prossimo anno.

Le caratteristiche per le quali il Paese danubiano è consigliato, secondo i redattori Lonely Planet, sono la cultura, l’opportunità di avventura, e il fatto di essere fuori dai sentieri battuti dal grande turismo internazionale, qualità, quest’ultima, per la verità non troppo apprezzata dalle autorità slovacche preposte alla promozione all’estero.

Il modello di turismo a basso costo, con le tante opportunità in questo senso per lo sci e gli addii al celibato (in particolare per i paesi nordici – Gran Bretagna in testa), secondo Lonely Planet a vent’anni dalla Rivoluzione di Velluto non bastano più a questo Paese, che sta cercando di rinnovare la sua immagine. La Slovacchia, tra le economie a più rapida crescita nel continente europeo, dopo i risultati epocali dell’entrata nell’UE e nell’Eurozona, è pronta a prendere il largo verso un turismo più consapevole e meno low-cost, dice la casa editrice.

La raccomandazione, si legge nella sezione del sito lonelyplanet.com dedicato alla Slovacchia, è di non tralasciare di avventurarsi anche nell’est del Paese, e non limitarsi alla capitale Bratislava. È lì infatti che rocche e castelli «dominano il paesaggio su città e fiumi, e i sentieri attraversano le colline tra ben conservati borghi medievali annidati sotto i picchi rocciosi». Per entrare nello spirito locale, prosegue il sito, ordinare «un piatto di bryndzové halušky con un bicchiere di slivovica (la tipica acquavite di prugne) e fatevi un brindisi per noi – nazdravie!». La cosa curiosa, di tutto questo, è il fatto che Lonely Planet, tuttavia, non pubblica una guida sulla Slovacchia….

Primo dei paesi “must-go” nel 2013 è lo Sri Lanka, seguito da Montenegro, Corea del Sud ed Ecuador. Dopo la Slovacchia, altre destinazioni da non mancare sono considerate le Isole Salomone, l’Islanda, la Turchia, la Repubblica Dominicana e il Madagascar. Rimane un po’ di amaro per il fatto che nella sezione “Best in Travel” – che non manca di fantasia e categorie bizzarre quale il “Miglior posto dove vedere un elefante” ove ovviamente l’Europa non può competere – manca l’Italia, che si prende soltanto il premio di consolazione, con la Campania al 10° posto tra le regioni da vedere.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.