Accademia di Polizia: dopo lo scandalo del rettore, ci sono quattro accusati di frode

L’Ufficio per la lotta contro la corruzione, branca delle forze della Polizia di Stato, ha formalmente accusato quattro dipendenti dell’Accademia di Polizia di Bratislava di reati inclusi nel Codice penale. Tre di loro sono accusati di aver danneggiato interessi finanziari della UE, mentre il quarto è accusato di aver manipolare un appalto pubblico. I soldi dei fondi strutturali dell’Unione Europea avrebbero dovuto essere utilizzati per l’istruzione, ma l’accademia li ha invece utilizzati per l’acquisto di attrezzature, compresi mobili da cucina, condizionatori d’aria e altri elementi per un importo di 26.000 euro. Mentre nel secondo caso, l’accusato ha concordato un accordo con un offerente di gara pubblica che ha comportato una perdita per l’istituto di formazione di 46.000 euro. Se riconosciuti colpevoli, i quattro rischiano fino a otto anni di carcere.

L’Accademia di Polizia è stata coinvolta quest’anno anche in uno scandalo che ha colpito il suo rettore, Vaclav Krajnik, per avere manipolato il concorso di ammissione dando così l’accesso alla scuola di tipo universitario a  29 candidati grazie alla falsificazione dei test di ingresso. Il gruppo di nuovi ammessi – con la frode – era corrispondente a un quarto del totale degli studenti. In almeno due casi sono state anche provate tangenti del valore di 5.000 euro. Krajnik è stato costretto a dimettersi da suo incarico e accusato di abuso di potere come funzionario pubblico, oltre che di corruzione.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google