Greenpeace contro il governo: deve cessare l’estrazione di carbone in Alta Nitra

Attivisti di Greenpeace hanno inscenato lunedì una protesta contro l’estrazione del carbone nella regione Horná Nitra. Greenpeace ha violato lo spazio aereo sopra la zona delle miniere di carbone con un dirigibile che riportava  la scritta “Se stai leggendo questo, stai respirando l’inquinamento da carbone”. La mossa degli ambientalisti intendeva attirare l’attenzione sul fatto che il governo slovacco ritiene di sostenere l’estrazione del carbone nella regione con i soldi ottenuti dalla vendita delle quote di emissione di anidride carbonica. Greenpeace invita il governo a ripensarci, e reindirizzare piuttosto quel denaro a progetti che aiutino direttamente la gente invece di dare sostegno finanziario alle imprese industriali che inquinano l’area.

«Il governo slovacco sostiene un settore che non sarebbe in grado di sopravvivere senza sovvenzioni statali. È solo una questione di tempo, ma prima o poi l’estrazione del carbone qui cesserà di esistere». L’unico argomento ragionevole a difesa della linea del governo, dicono gli attivisti, è il sostegno al lavoro nell’area di Alta Nitra, territorio della regione di Trencin che include le cittadine di Prievidza, Topolciany, Handlova e Bojnice. La questione del lavoro «avrebbe potuto essere affrontata tempo fa», dice Pavol Siroky di Greenpeace, e il governo sta in realtà dando un «aiuto unilaterale all’industria, senza soluzioni a lungo termine, mantenendo la popolazione locale in questa terribile situazione. Sarebbe ora di cominciare a sostenere lavori che sono meno pericolosi per la salute umana e possono preparare a un futuro che comporterà l’inevitabile arresto dell’estrazione del carbone».

Secondo Siroky il governo ha stanziato quasi 500 milioni di euro per il sostegno delle miniere di carbone nella regione negli anni 2007-2012, mentre l’elettricità fatta con il carbone rappresenta ormai soltanto il 6-8% dell’intera produzione in Slovacchia.

Alla provocazione degli ambientalisti ha risposto via Tasr la società mineraria Hornonitrianske Bane di Prievidza, che rivendica i progressi significativi compiuti per introdurre un maggior controllo ambientale come la realizzazione di audit energetici, revisioni delle caldaie obsolete e l’utilizzo di acque sotterranee termiche per la gestione di un allevamento ittico. Rivendica inoltre un approccio attivo nella preservazione dell’ambiente per le generazioni future, e di avere speso 478mila euro tra il 2009 e il 2011 sul rilancio delle miniere di carbone.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google