Profilo: Iveta Radicova, in Slovacchia per la prima volta una donna Primo Ministro

Iveta Radicova è il primo Premier donna che la Slovacchia abbia mai avuto. A seguito delle elezioni parlamentari del 12 Giugno scorso, alle quali si era presentata come leader elettorale per il partito SDKU-DS, si è subito capito che la possibilità per il Premier uscente Robert Fico di costruire una maggioranza parlamentare non sarebbe stata cosa facile. Con i suoi 62 deputati lo Smer-SD ha vinto le elezioni ma non è stato in grado di formare un Governo nonostante il mandato ricevuto dal Presidente Gasparovic. Il 23 Giugno scorso il Presidente ha dato mandato alla Radicova, e in queste due settimane i quattro partiti di centro-destra SDKU-DS, SaS, KDH e Most-Hid si sono accordati per un patto di coalizione di Governo che è stato ufficialmente sottoscritto Martedì a Bratislava. Ieri l’incoronazione di Iveta Radicova con la nomina a Primo Ministro. Oggi è seguita la nomina del Governo.

Qui un suo breve profilo.

La professoressa Iveta Radicova ha lavorato per anni nell’area degli affari e servizi sociali, con particolare attenzione a occupazione, gruppi socialmente svantaggiati e tutela dei diritti dei bambini.

Nata a Bratislava il 7 dicembre 1956, la Radicova è laureata in sociologia presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Comenius. Ha continuato la sua carriera in questo ambito presso l’Accademia Slovacca delle Scienze (SAV), a capo di una unità di ricerca per le politiche familiari.

Ha completato gli studi post-laurea presso l’Università di Oxford nel 1990; fu attiva nel movimento politico e civile Pubblico contro la violenza negli anni 1990-92; ha svolto attività didattica presso l’Università Comenius al dipartimento di sociologia negli anni 1990-93 e presso il dipartimento di politica tra il 1997 e il 2005.

Ha tenuto conferenze come visiting professor presso università negli Stati Uniti, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia e Austria, e come un esperto di politica sociale per la Commissione Europea. Nell’Agosto 2005 è stata scelta per come capo dell’Istituto di Sociologia dell’Accademia delle Scienze.

Tra Ottobre 2005 e Luglio 2006 la Radicova è stata Ministro del Lavoro, Affari sociali e Famiglia. Nelle elezioni parlamentari del 2006 è diventata deputato per SDKU-DS, saltando al primo posto nella lista del partito grazie al maggior numero di voti di preferenza. È divenuta vicepresidente del partito SDKU-DS a Novembre 2006. È stata vicepresidente della commissione per gli affari sociali e gli alloggi fino al 23 Aprile 2009, quando diede le dimissioni da deputato dopo aver infranto i regolamenti parlamentari votando a nome della sua collega di partito Tatiana Rosova.

Nel 2009 è stata candidata per il suo partito alle elezioni presidenziali ed ha perso a favore di Ivan Gasparovic che è stato rieletto. Raccolse comunque 988 000 voti, il 44,46 per cento del totale, arrivando sotto al rivale per 11,07 punti percentuali.

Subito dopo le elezioni presidenziali si era parlato di lei come potenziale successore di Mikulas Dzurinda alla guida dell‘SDKU. Lei ha però preferito correre per il posto di leader delle elezioni del partito quando Dzurinda si dimise per uno scandalo sul finanziamento del parrito. Vinse poi le elezioni primarie interne a SDKU realizzate il 27 Febbraio di quest’anno, ottenendo 2 669 voti contro i 1 666 di Ivan Miklos.

(Fonte TASR, La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google