Settimana della lingua: Paolo Brosio a Bratislava presenta il suo Profumo di lavanda

Su invito della Cattedra di Lingua e Letteratura italiana presso l’Università Cattolica di Ruzomberok, e nell’ambito della XII Settimana della Lingua italiana nel mondo, il noto giornalista italiano Paolo Brosio è venuto a presentare a Bratislava l’edizione slovacca del suo libro “Profumo di lavanda”, e a raccontare della sua esperienza di vita e di fede. Brosio, della cui carriera molti sanno, ha dato pochi anni fa una brusca sterzata alla sua vita, riscoprendo la fede e frequentando più e più volte Medjugorje, di cui racconta anche in questo libro.

Malgrado un tempo atmosferico inclemente, che a sorpresa ha portato freddo, pioggia e vento, la sala del centro Quo Vadis di Bratislava, dove si è tenuto l’incontro con l’autore, era stracolma con gente in piedi.

Paolo Brosio autografa Vôňa levandule. Al suo fianco, Dagmar Sabolova-Princic

Il libro “Vôňa levandule” è stato introdotto dalla traduttrice Dagmar Sabolova-Princic, direttore della cattedra di italianistica a Ruzomberok, che ha accostato il pubblico allo stile dell’autore, una combinazione di momenti di diario di viaggio a Medjugrje e di giornalismo investigativo, col quale Brosio raccoglie e descrive i destini delle persone che ha incontrato nei pellegrinaggi a Medjugorje. Persone che hanno cambiato vita, sono guariti da malattie o hanno trovato pace e serenità. Grazie a una fortunata gamma di stili il libro di Brosio, che ha venduto in Italia più di 200.000 copie, colpisce con la sua modernità e risulta accattivante anche per i giovani.

Paolo Brosio, una volta presa la parola, ha  raccontato la sua testimonianza personale, rievocando in modo a tratti toccante la sua vita di giornalista di successo per Mediaset, Rai 1, Rete 4, con programmi dalla grande audience come Linea Verde, L’isola dei famosi, Domenica In o Quelli che il calcio, ma anche come commentatore e inviato nell’inchiesta giudiziaria di Mani pulite a Milano.

Cinque anni fa, dopo una serie di mazzate (problemi di salute, perdite economiche, sconfitte personali, la perdita del padre e fallimenti matrimoniali) ha ritrovato la via a Medjugorje, luogo che gli ha fatto scoprire la dimensione spirituale della vita. L’esperienza, narrata nei suoi libri e testimoniata personalmente martedì al pubblico slovacco, ha toccato molti presenti che si sono poi attardati in una lunga coda per farsi autografare il libro fresco di stampa.

A dare il benvenuto a Brosio nella sua prima visita in Slovacchia è stato l’Ambasciatore Roberto Martini, anche in veste di capo dell’Istituto di Cultura che attualmente dirige ad interim. Ospiti all’incontro anche l’on. Jozef Miklosko, ex Ambasciatore slovacco a Roma, e il presidente dell’International Club of Slovakia, Dusan Rozbora, già Ambasciatore in Norvegia.

(La Redazione)

(Foto: in alto © IIC Bratislava, in basso © D.Sabolova-Princic)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google