Governo passa proposta a protezione degli inquilini di alloggi soggetti a restituzione

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri la proposta del deputato Maros Kondrot (Smer-SD) di un emendamento alla legge sulla cessazione e gli accordi per una parte dei contratti di locazione di alloggi. La legge riguarda il rapporto tra proprietari e inquilini nelle case che sono oggetto di “restitucia”, termine slovacco che riferisce alla restituzione delle proprietà ai proprietari originari (e ai loro eredi) espropriati dalla Cecoslovacchia comunista, con affitti regolamentati. Secondo il progetto di emendamento parlamentare, gli inquilini che possono beneficiare di alloggi in sostituzione e gli inquilini il cui reclamo non è stato ancora risolto non sono obbligati a liberare gli alloggi in affitto fino a quando il comune non fornisca loro una abitazione sostitutiva. Con l’attuale formulazione della legge, l’inquilino che entro un periodo di 12 mesi dalla notifica non riceve la decisione finale che riconosca la sua eleggibilità perde il diritto di rimanere nell’appartamento affittato fino a quando non gli viene fornita una abitazione in sostituzione.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google