Sme: UniCredit Slovakia, a rischio l’indipendenza, in futuro controllata di Praga?

UniCredit Bank, secondo un articolo del quotidiano Sme, potrebbe essere presto trasformata in una succursale di una banca estera, forse spostando la sua sede da Bratislava a Praga, perdendo dunque lo status di unità finanziaria indipendente. L’articolo di Sme cita al riguardo informazioni di cinque diverse fonti anonime, secondo le quali gli effetti della decisione potrebbero aver luogo a partire dal 2014. La portavoce della banca, Zuzana Dudakova, ha rifiutato di commentare le indiscrezioni dicendo che non intende sindacare su voci e fonti non ufficiali.

Nell’analizzare le ragioni di questa mossa, Sme considera che i risultati della controllata slovacca potrebbero avere un certo peso nella decisione, insieme alle misure di contenimento dei costi annunciate lo scorso anno dal Ceo di UniCredit Group, Federico Ghizzoni che prevedono il licenziamento di oltre 6 mila dipendenti entro il 2015.

UniCredit Bank Slovakia, secondo Sme, avrebbe visto i suoi profitti in calo a 10 milioni di euro, ovvero il 24,3% annuo in meno, nel primo semestre 2012, risultato che potrebbe essere attribuibile in parte alla cosiddetta imposta speciale sulle banche, che se non ci fosse avrebbe dato alla banca un aumento dei profitti del 4,2%.

In ogni caso, se la banca slovacca divenisse succursale di un istituto straniero non potrà evitare il pagamento dell’imposta speciale. L’unione, però, potrà permettere una serie di risparmi.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google