Giornata Mondiale contro la pena di morte: pronta una nuova moratoria

Ricorre oggi la Giornata Mondiale contro la pena di morte: una piaga che ancora investe molti paesi in tutto il mondo e che suscita ancora oggi attivismo e indignazione a tutte le latitudini, che sfociano nelle continue battaglie per i diritti universali del reo. Ancora 43 Paesi prevedono la pena di morte, e cono state portate a termine 5.000 esecuzioni solo nel 2011. Pensare che la ragion di Stato possa arrivare a togliere la vita umana in nome della legge, nel mondo sviluppato, può sembrare un retaggio atavico, ma, se si scorrono le cifre, ci si rende conto che ancora la pratica delle esecuzioni capitali è ancora molto diffusa, dal primo al terzo mondo. Basta ricordare che Stati Uniti d’America e Cina, le due maggiori potenze al mondo, si guardano bene dal pronunciare un “stop” definitivo al ricorso alla pena di morte nei propri penitenziari. […]

(Continua a leggere su leggioggi.it)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.