Le centrali nucleari slovacche hanno superato gli stress test. O forse no

Le centrali nucleari slovacche hanno superato gli stress test e sono sicure, ha detto la scorsa settimana il capo dell’Autorità di regolamentazione nucleare della Repubblica Slovacca, Marta Ziakova. Le centrali ad energia atomica esistenti in Slovacchia, ha proseguito, continueranno tuttavia ad attuare ulteriori miglioramenti in futuro.

La relazione della Commissione Europea, presentata lo scorso martedì, dice che le prove di stress sono state effettuate in 134 reattori europei in seguito agli incidenti accaduti alla centrale giapponese di Fukushima dello scorso anno. Se se secondo il quotidiano austriaco Wirtschaftsblatt le centrali slovacche di Jaslovske Bohunice e di Mochovce avrebbero mostrato un numero di carenze, la Ziakova avrebbe detto ai media slovacchi che «questa è una interpretazione politica di cose tecniche». È da notare, ha rimarcato, che gli impianti nucleari sono stati sottoposti alle più aggiornate metodologie di esame scientifico e tecnico. E siccome il tempo passa, «la ricerca migliora e sono richiesti standard sempre più elevati. Dunque perché dobbiamo a un tratto parlare di carenze o qualcosa del genere?», ha protestato la Ziakova.

I media austriaci, che riflettono le idee di un’opinione pubblica contraria all’energia nucleare nel Paese vicino (anzi nei paesi vicini, se consideriamo che anche in Repubblica Ceca e in Slovenia esistono centrali), i reattori slovacchi hanno mostrato una assenza di attrezzature tecniche per limitare le esplosioni di idrogeno negli incidenti, nonché sistemi di filtrazione per la ventilazione a pressione di contenimento.

La Commissione UE vuole costringere gli stati membri a modernizzare le loro centrali nucleari e aumentare la loro sicurezza, un progetto che porterà a costi globali tra i 10 e i 25 miliardi di euro e si concluderà nel 2015. Una  modernizzazione verrà svolta in tutte le centrali nucleari nell’Unione Europea, ha detto candida la Ziakova. «Non vi è nessuna scoperta rivoluzionaria. Resta il fatto che abbiamo iniziato i miglioramenti prima che accadesse qualcosa a Fukushima. I nostri impianti saranno adattati per far fronte in modo efficace a eventi complessi».

Tra le misure di miglioramento ci dovrebbero essere una migliore resistenza alle inondazioni, un aggiornamento degli studi meteorologici, la necessità di un maggior numero di generatori diesel in ogni sito, una ottimizzazione del consumo di energia del sistema di luci di emergenza e il miglioramento della logistica dei sistemi di sicurezza attivati in caso di blackout interno delle centrali.

Del resto, anche le due centrali di Temelin e Dukovany in Repubblica Ceca non hanno mostrato un livello ottimale di sicurezza. Ma le maggiori mancanze vengono dalle centrali francesi, che secondo alcuni media francesi e tedeschi che avrebbero pubblicato notizie filtrate dai rapporti della Commissione UE che saranno presentati al Consiglio d’Europa, hanno palesato centinaia di deficienze e lacune, e nessuna delle centrali nucleari del Paese transalpino ha superato gli standard dell’IAEA, la International Atomic Energy Agency.

(Fonte energyinslovakia.sk)

Comments are closed.

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google